E-commerce: responsive e velocità fanno aumentare le conversioni

Il sito e-commerce deve essere responsive e veloce per quanto concerne l’apertura delle pagine.

Perché? Perché un sito e-commerce mobile veloce porta un maggior numero di conversioni e perché gli utenti saranno soddisfatti dell’esperienza avuta e si sentiranno più coinvolti (engagement).

A dare maggiore credibilità a quella che, purtroppo a molti sembrava solo teoria, ci ha pensato Mobify che ha diffuso il report relativo al secondo quadrimestre del 2016.

Il dato più importante che emerge dal report è proprio la questione della velocità di apertura delle pagine.

L’indagine, svolta da Mobify sui propri clienti (e dunque su quei parametri), ci dice che rendendo l’apertura della pagina home più veloce di 100 millisecondi si ottiene l’1,11% in più di sessioni utente che diventano conversioni.

Se si rende l’apertura del checkout più veloce di 100ms si ottiene l’1,55% in più di sessioni che convertono.

Nel primo caso – in media – per le imprese si è verificato un incremento dei ricavi peri a 376.789 dollari. Nel secondo caso, il checkout, l’introito è stato di 526.147 dollari.

Dunque un sito e-commerce deve essere costruito seguendo le linee guida dei motori di ricerca (per non perdere posizionamento organico) e deve essere ovviamente responsive con pagine AMP.

10 agosto 2016 by